Dollaro australiano ed euro cadono dopo il rapporto sui salari non agricoli di dicembre

Sembra che ogni volta che il prodotto interno lordo (PIL) di un paese cresce, cresce anche la sua valuta. Il dollaro australiano e l’euro cadono dopo dicembre; ma cosa fa muovere la valuta? In questo articolo esamineremo i motivi per cui il dollaro australiano e l’euro cadono dopo dicembre. Ciò ti consentirà di capire perché dovresti acquistare queste valute anziché il dollaro USA o l’euro quando prevedi di viaggiare all’estero. Inoltre, puoi apprendere l’impatto che un cambio di valuta ha sui tuoi profitti.

L’Europa è oggi una delle aree in più rapida crescita nel mondo. Ogni paese europeo ha una storia diversa e una cultura diversa. Ad esempio, il Portogallo e l’Italia vengono spesso definiti “il paese di Dio”. L’Euro, che sta per la zona euro, è composto da 17 paesi e comprende Austria, Belgio, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta , Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Regno Unito. Come puoi vedere, ci sono numerose differenze tra questi paesi e ognuno è un centro di attività economica e influenza politica.

Confrontando le economie di questi vari paesi, vedrai l’euro diventare più simile al dollaro australiano. Ciò si verifica perché in ognuno dei paesi si trova un governo centrale, che fornisce alla valuta una base comune per l’attività economica. Con l’inasprimento della politica monetaria in Europa, c’è pressione su tutte le banche centrali del paese per mantenere bassi i tassi di interesse in modo che la crescita possa continuare a essere spinta al rialzo. Se i tassi di interesse vengono mantenuti bassi, si prevede che più denaro lascerà il paese per altri paesi, con conseguente aumento della domanda per l’euro nel suo complesso. Ciò dovrebbe far sì che l’euro diventi più simile al dollaro australiano nel tempo.

In passato, l’euro era considerato la valuta “sviluppata”, proprio come il dollaro australiano. Tuttavia, ora è ampiamente accettato in gran parte del mondo perché ha un potere d’acquisto superiore al dollaro USA. Ciò è particolarmente vero in Europa, dove il denaro è solitamente molto più mobile che negli Stati Uniti. Per questo motivo, l’euro è diventato una valuta comune utilizzata in modo molto simile al dollaro australiano.

Il motivo per cui l’euro è aumentato rispetto al dollaro è perché l’Unione europea si sta espandendo. Gli economisti hanno previsto che ci sarà un massiccio aumento dei tassi di interesse europei una volta che l’unione si sarà completamente sviluppata. Una volta che ciò accadrà, c’è una maggiore probabilità che le esportazioni europee diventino più competitive. Quando ciò accadrà, sempre più persone australiane vorranno convertire i loro dollari in euro in modo da poter acquistare prodotti nell’Eurozona.

In questo momento, l’euro ha quasi raggiunto la parità con il dollaro USA. Se l’euro continua a salire rispetto al dollaro, molti consumatori australiani potrebbero finire per pagare di più per gli articoli importati. Ciò influenzerebbe notevolmente l’economia australiana, perché l’attuale tasso di disoccupazione nel paese è superiore al 7%. Se il dollaro australiano si indebolisce rispetto all’euro, avrà un impatto negativo sul bilancio australiano. In effetti, molti esperti finanziari hanno previsto che un calo del dollaro australiano potrebbe portare a una recessione nel paese.

In questo momento, è molto più probabile che l’euro si deprezzi rispetto al dollaro USA. Ciò significa che un aumento dell’euro può avvantaggiare i paesi della zona euro che esportano merci negli Stati Uniti. Ad esempio, la Grecia ha affermato che se l’euro continua a salire rispetto al dollaro, attirerà più investitori europei. Tuttavia, ci sono anche alcuni governi europei che non vedono alcun vantaggio dal calo dell’euro. Affermano che l’euro è troppo debole per aiutare l’economia dell’UE.

Esistono diversi indicatori economici che mostrano se la valuta di un paese vorrebbe o meno cadere rispetto a un particolare dollaro USA. Uno degli indicatori più affidabili è l’Eurostat, che è simile al FOMC. L’Eurostat utilizza un tipo speciale di algoritmo per determinare queste tendenze. Se c’è un calo significativo dell’euro rispetto al dollaro USA, di solito indica un imminente disastro economico in uno dei paesi dell’UE.