L’USD potrebbe cadere su dati ISM, timori di virus, scommesse sul tasso di cambio della Fed infiammate

L’USD potrebbe cadere su dati ISM, paure di virus, scommesse sul tasso di cambio della Fed infiammate? Se stai acquistando azioni, materie prime, valute o azioni di proprietà immobiliari, fondi immobiliari o qualsiasi altra classe di attività del mercato azionario, questa è una domanda che potresti farti ora. Per rispondere, diamo un’occhiata ad alcune domande.

Innanzitutto, fino a che punto dobbiamo scendere nel grafico dell’USD? Una volta entrati negli intervalli considerati territorio “a rischio”, è necessario tenere conto dell’inflazione e delle pressioni inflazionistiche e anche della curva dei rendimenti dei titoli del Tesoro USA. È inoltre necessario osservare l’indice S&P 500 e altri indici su materie prime, nonché l’indice del dollaro USA in quanto indicano tutti una minaccia maggiore per l’USD.

Qui è dove molte persone si confondono. Come ho accennato in precedenza, la situazione attuale sembra essere pronta per una grande correzione e potrebbe persino accadere, ma siamo ancora lontani da questo. E se la Fed tagliasse il suo tasso di fed di alcuni punti? Quando accadrà?

Bene, potresti aver già visto questo argomento prima … che la Fed ha intenzione di farlo perché crede che il dollaro cadrà. E a causa delle pressioni inflazionistiche che ritiene derivino da una tale mossa, prevede di tagliare i tassi di interesse. Quindi, l’USD inizierà a scendere e lo useranno per giustificare il taglio, giusto?

Quindi l’idea che la Fed abbia già “deciso” di farlo? Può essere. Ma hanno un sacco di tempo per ritirarsi e potrebbero non farlo affatto.

In effetti, una delle cose a cui dovresti prestare attenzione di recente è il rapporto recentemente pubblicato dalla Federal Reserve Bank di Dallas intitolato “Recenti sviluppi nell’attività di trading FX”, e da cui è stato tratto il seguente articolo:

Questo documento è un ottimo modo per tenere il passo con le notizie sul mercato valutario e penso che valga la pena leggere. (Fa parte della serie del Rapporto sulla stabilità finanziaria della Fed di New York.) E ovviamente mostra la situazione attuale e il “quadro generale” dei mercati.

Ovviamente, è quello che fanno tutte le ricerche di mercato; esamina il quadro generale e la situazione attuale nei mercati statunitensi basati sul dollaro. Quindi possiamo tutti supporre che ci sarà meno inflazione negli Stati Uniti nei prossimi anni, ma questo non è l’unico fattore da considerare.

La cosa principale da tenere a mente è che il dollaro potrebbe subire un certo livello di pressione, e in effetti questa pressione è cresciuta negli ultimi mesi. Credo che il prossimo anno vedrà un’ulteriore volatilità nel dollaro USA a causa dell’imminente crisi economica globale, e questo spingerà il dollaro verso l’alto. Questa è una buona notizia per tutti coloro che vendono attività o obbligazioni basate sul dollaro, poiché ridurrà il prezzo di tali attività (e altri) nei prossimi anni.

Questo è il motivo per cui non sono preoccupato per la situazione e perché l’indice del dollaro USA sta salendo, ma sono preoccupato per come sta andando l’inflazione, in quanto ciò creerà un grave problema per il dollaro USA. Una cosa è speculare solo sul dollaro, ma ci sono molte aree in cui i mercati reagiranno negativamente all’aumento dell’inflazione e ci sono un sacco di cose che possono andare storte per l’USD (come anche altre valute).

C’è molto da cavalcare sul tasso di cambio dell’USD e, se non lo stai guardando, potresti essere rimosso dal gioco. L’indice del dollaro USA e il dollaro USA sono collegati, quindi non lasciare che ciò accada.